Home

Chi siamo

Foto

Bacheca

Rassegna stampa

Contatti

 

Coralità - Agosto 2020

45 anni per il Coro Alpino Cima Ucia

Nel 1975 un gruppo di giovani, solito ritrovarsi nelle osterie della zona per divertirsi e cantare insieme in amicizia, decise di fondare un vero e proprio coro. Prese il nome della cima più alta di Roncone, sulla quale, dal 1979, è presente un targa con lo stemma del coro e un’incisione che riporta: “Il nostro canto, un ricordo, l’amore per la montagna”.
Negli anni, il coro ha raggiunto una tecnica di canto molto buona, grazie a numerosi sacrifici, costante impegno e soprattutto grazie alla professionalità dei vari maestri che si sono susseguiti nel corso del tempo. I primi 7 anni vengono diretti dal maestro Bazzoli Dario (dal 1975 al 1981), seguono Bazzoli Baldassare per 14 anni, torna Bazzoli Dario per altri 13 anni, seguono Salvaterra Guido per 5 anni e Pellegrini Miriam per altri 5. Dal gennaio 2020 abbiamo un nuovo maestro, Chiappani Michele.
La storia dei nostri presidenti vede cominciare nel 1975 Bazzoli Baldassare per 7 anni, segue Bazzoli Bortolo per ben 9 anni, successivamente si susseguono per 3 anni ciascuno Oliana Donato, Pizzini Lauro e Bassetti Stefano, segue Fioroni Siro per ben 11 anni, proseguono per 3 anni ciascuno Bazzoli Fausto e Facchini Marco. L’attuale presidente è Ruggero Prandini.
Il Coro Cima Ucia si è preparato con costanza e tenacia per esibirsi in concerti annuali non solo in territorio trentino e nazionale, ma anche in Francia, Svizzera, Austria, Cecoslovacchia, Ungheria, Bulgaria; ma è soprattutto in Germania che il coro vanta i maggiori successi.
Ad oggi il coro è composto da 28 persone, provenienti in maggioranza da Roncone, Bondo, Breguzzo. Tra questi sono presenti ancora alcuni dei fondatori, ma negli ultimi anni si sono uniti anche molti giovani. Solo in questo 2020 sono entrati 3 nuovi giovani compreso il nuovo maestro, di soli 22 anni ma molto preparato. Non dimentichiamo mai nostri storici coristi, purtroppo deceduti. Bazzoli Salvatore che ci ricorda da dove il coro è nato, infatti è stato fondato nel suo “Bar-Gaiola”, i fratelli Salvadori Antonio e Teodorico, Salvadori Antonio ci lascia in eredità il figlio Giacomo, attuale corista come tenore primo, e ricordiamo anche la brillante voce di Trolla Gianni.
Purtroppo, causa Covid19, quest’anno non ci è stato possibile festeggiare questo traguardo, ma sarà spostato tutto per il 50° anniversario. Avevamo in programma, oltre ai classici festeggiamenti, di invitare il coro tedesco Mandolinenorchester di Naurod (Wiesbaden) e il coro A.N.A. Val San Martino di Pontida (BG).


(Prandini Ruggero, presidente) Coralità - Anno 40 - n. 2 agosto 2020 Coralità - Anno 40 - n. 2 agosto 2020